Maturità 2019, tutte le novità e i consigli

328
0
Share:
Maturità 2019

Gli esami di Maturità sono di nuovo alle porte. Anche quest’anno si ripetono momenti che abbiamo vissuto con ansia quando è toccato a noi, e a cui forse ripensiamo con un po’ di nostalgia.

I maturandi d’Italia in queste ore stanno ripassando tutto lo scibile scolastico, effettuando simulazioni di prove. Oppure si riversano su Internet, per scoprire maggiori dettagli sulle commissioni e cercare di anticipare tracce e argomenti.

La Maturità è un momento frenetico della nostra vita, una delle prime sfide che instradano al mondo adulto. A essere coinvolti, poi, non sono solo i ragazzi e le ragazze adolescenti dell’ultimo anno di Liceo. Ma inevitabilmente anche le famiglie.

Ecco quindi tutte le novità sugli esami del 2019 e i nostri consigli per affrontare al meglio questo momento “indimenticabile”.

Maturità 2019, le novità di un anno clou

Il 2019 sarà un anno molto particolare per quanto riguarda gli esami di Maturità.

Infatti entra in vigore il decreto legge approvato nel 2017, che apporta un gran numero di modifiche e novità alla struttura consolidata degli esami.

Maturità 2019

Tutte le novità della Maturità 2019

In primo luogo cambiano le modalità di ammissione all’esame; è infatti necessario aver frequentato almeno tre quarti del monte ore, e la votazione in ogni materia non dovrà essere inferiore ai sei decimi. Idem per quanto riguarda il voto di comportamento, quella che una volta era la “condotta”.

Invece l’obbligo del superamento delle prove Invalsi e il percorso scuola-lavoro saranno a tutti gli effetti requisiti d’esame solo a partire dal prossimo anno. Intanto i maturandi del 2019 hanno potuto prendere dimestichezza con i test Invalsi, delle simulazioni computerizzate di italiano, matematica e inglese.

La novità più grande però riguarda l’abolizione della terza prova. Dal 2019 spariscono i quiz a risposta multipla multidisciplinari. Non resta che da affrontare quindi la prova scritta di italiano e la seconda prova, dopodiché sarà il turno dei colloqui orali.

Cambia anche la struttura della prima prova scritta. Il tema prevede, da quest’anno, due tracce dedicate all’analisi del testo, tre di argomentazione, e due di attualità.

Come affrontare al meglio gli esami

Passiamo ora all’argomento più gettonato; come affrontare i giorni caotici che precedono gli esami, e successivamente la Maturità stessa?

Mentre si avvicinano le date fatidiche è normalissimo farsi prendere dall’ansia da prestazione e perfino dal panico. Ecco quindi alcuni consigli per arrivare in forma e preparati agli esami.

Prima di tutto è importante organizzare un buon metodo di ripasso. Ognuno di noi si approccia allo studio in maniera differente. L’importante è trovarsi a proprio agio e avere a disposizione dispense e materiali che ci occorrono “a colpo d’occhio”.

Ansia da esami

Ansia da esami? Niente paura, potete farcela!

Piuttosto che cercare di sapere tutto nel dettaglio assicuriamoci di conoscere a grandi linee tutti gli argomenti del programma, e approfondiamo quelli in cui ci sentiamo più ferrati. In questo modo non rischieremo di lasciare fogli in bianco. Anzi, se sentiamo di essere particolarmente preparati su un argomento piuttosto che un altro,  potremmo dimostrare le nostre abilità multidisciplinari trovando collegamenti e “appigli” per collegarci alle tracce fornite.

Prestiamo molta attenzione anche al ciclo del sonno e non commettiamo mai l’errore di “levatacce” per studiare. Infatti il cervello funziona meglio (ed è più ricettivo) quando è riposato e al massimo della forma.

Ricordiamoci di ascoltare le necessità del nostro corpo. Seguiamo un’alimentazione sana e genuina e, se possibile, facciamo un po’ di attività fisica. Basta una passeggiata tutte le mattine (magari in compagnia di un piccolo bignami che useremo come contapassi personalizzato) per ricaricarci prima di un esame, o di un ripasso.

Soprattutto non lasciamoci sopraffare dall’ansia e dal panico. Ed evitiamo per quanto possibile di ricorrere a “trucchetti” e scorciatoie che potrebbero solo rivelarsi controproducenti.

Per superare al meglio gli esami di Maturità non ci serve altro che concentrazione, calma e un buon metodo di studio.

In bocca al lupo a tutti gli studenti… e alle loro mamme!

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.