Wanda Nara e L’uguaglianza di genere

650
0
Share:
Wanda Nara

Parte con questo articolo la mia rubrica Punto di sVista, e quale argomento sarebbe più indicato per un femminista come me se non l‘Uguaglianza di Genere?

Wanda Nara

Wanda Nara

Nell’anno del Me too, delle dichiarazioni universali sul valore delle Donne, delle infinite rivendicazioni, delle difficoltà a ricoprire incarichi adeguati alla loro preparazione ma sprecate in ruoli “secondari”, mi sono incuriosito e interessato ad una storia che può sembrare di poco conto, frivola, snobbata, da giornalino gossip, ma così non è.

Secondo me.

Parlo di  Wanda Nara e del suo Mauro Icardi (fù capitano dell’Inter) suo assistito/compagno/amante/amico.

Se non conoscete la vicenda ve la riassumo in due righe.

Wanda Nara

Mauro Icardi e Wanda Nara

Il calciatore dell’Inter Icardi viene redarguito pesantemente dalla società  per delle affermazioni fatte dalla moglie nonche Procuratrice Wanda su un social, dove la Signora è parecchio attiva.

Affermazioni che sarebbero segrete confidenze tra giocatori nello spogliatoio.

Ne consegue che: Icardi viene indicato un traditore dello spogliatoio perché rivela particolari, presumibilmente intimi di un compagno, alla compagna/amante/amica e procuratrice nonché rappresentante legale del Mauro.

La società toglie la fascia di capitano a Icardi.

Icardi marca fogna, cioè si da per malato e diserta spogliatoi e campi di calcio.

La Società, dopo averlo invitato a riferire alla compagna/amante/amica nonché procuratrice ecc… a non proseguire il turpiloquio sui social, chiede al giocatore di recarsi nello spogliatoio per formulare verbalmente le tanto attese scuse.

Icardi incrocia le braccia e rimanda l’invito a quando gli verrà riconsegnata la fascia di capitano!

Wanda in veste di procuratrice ricorda che il suo Mauro è in fase di rinnovo del contratto.

La Procuratrice poi, con orgoglio,  ricorda a tutti quanti il valore di Mauro con un tweet, a parer mio fantastico, che dice:

“Tu non hai vinto l’argento, tu hai perso l’oro”.

Wanda Nara

Giuseppe Marotta

Si presume indirizzato alla dirigenza dell’Inter e più precisamente al Dirigente Marotta.

Tanti sono i soldi in gioco. E in questi casi non sarebbe possibile individuare un vincitore.

Ma una Vincitrice c’è!

È la moglie/amante/amica/procuratrice/rappresentante legale Wanda.

Proprio mentre sto scrivendo il nostro Studio Sport, (nostro perché ci lavora la nostra conterranea Eleonora Boi) apre con la notizia del rientro in squadra di Mauro.

Ho detto che ha vinto Wanda perché:

  • La società, per non perdere il talento Icardi lo reinserisce in squadra.
  • Mauro ha preferito rimanere nelle posizioni dettate dalla moglie.
  • Il rinnovo del contratto è più vicino (più soldi in famiglia).
Wanda Nara

Marotta, Icardi, Nara

In un tempo dove parlare di calcio, anche in tv, è ancora poco consentito alle donne indicate come poco edotte sulle dinamiche tecnico/tattiche del bel gioco, lei non solo entra di diritto nelle contrattazioni milionarie riservate, finora, ai soli uomini, ma porta a casa una vittoria sulla dirigenza dell’Inter, dimostrando di saper fare il suo lavoro.

Forse sono di parte, ma mi piacciono le donne forti e lei lo è.

Mi piace pensarla a casa, tra bambini che giocano e documenti alla mano, che urla al telefono al super quotato DS Marotta : “Il capitano è mio e me lo gestisco io” !

Il tempo ci riserverà qualche colpo di scena? Probabile.

Intanto mentre scrivo su questa storia al Tg 5 danno la notizia di un’altra ragazza ritrovata morta in una campagna siciliana, torturata e bruciata forse quando era ancora viva.

Ecco un po’, il senso del mio post.

Vorrei parlare con voi sempre di storie leggere, come questa di Wanda e dell’Inter o dei suoi tweet.

Non vorrei più parlare di donne uccise.

Ad maiora.

 

 

 

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.