Benvenuto ottobre,prepariamo la valigia per l’ospedale

94
0
Share:

Ed eccoci qui ottobre è arrivato, ed è arrivata anche la mia stagione preferita l’autunno;
le temperature si abbassano, le giornate si accorciano, e che mi dite delle caldarroste, della zucca? Che bontà!  Intanto tra una calda tisana ed una pennichella siamo già alla 34esima settimana di questa mia inaspettata  gravidanza, e sì, è ora di preparare la valigia per l’ospedale.

La 34esima? Devo dirvi che sono esausta!  Immaginatemi come un bradipo decisamente lenta, e no, non è proprio una bella immagine, ma la stanchezza e la pancia iniziano a dare degli effetti.

 #beatriceonboard

valigia ospedale

Portaciuccio di Beatrice

Intanto abbiamo deciso come si chiamerà il nostro passeggero n°7,  sarà Beatrice.

Finalmente siamo tutti d’accordo.

Gioele è così contento, pian pianino si avvicina alla pancia, le racconta le sue giornate, legge i suoi racconti preferiti, la saluta con il buongiorno e la buonanotte, e io posso darmi finalmente allo shopping personalizzato.

Ammettiamolo acquistare il necessario per il corredino è una delle cose più emozionanti e dopo sette anni lo è ancora di più;

ti ritrovi difronte a tutine, calzini, berretti, body decisamente minuscoli, non li ricordavo mica così piccoli.
Che strana la vita eppure i miracoli esistono e Beatrice né è la prova.

La valigia per l’ospedale

Valigia ospedale

Tutina coniglio

In questa fase ho dato il peggio di me: da oggi potete chiamarmi Carla ansia!

Lo ammetto sono un disastro, con le mie domande  e preoccupazioni ho prosciugato la pazienza delle mie più care amiche; e pensare che ogni struttura ospedaliera fornisce una lista ben definita di tutto ciò che serve sia per la mamma che per il bebè.

Quindi mi sono informata presso la struttura dove nascerà la mia bimba e ho dato  sfogo alla mia voglia di shopping!

Per Beatrice:

  • 4 cambi completi (tutina, body e calzini)
  • 1 copertina
  • 2 asciugamani ed 1 accappatoio
  • per lo skin to skin (1 copertina e 2 berretti)

Per la mamma:

  • camicia da notte e pigiama
  • ciabatte in gomma e da camera
  • slip e assorbenti post partum
  • beauty case
  • detergenti
  • alimenti energetici (miele, barrette, cioccolato)
valigia ospedale

Volpina

In tutto questo io aggiungerei un bel libro, un’agenda diario dove segnare emozioni e preoccupazioni, una bella dose di energia per affrontare questo bellissimo viaggio, caricabatterie, una borsina per gli indumenti da lavare.

E perché no una birra ed un panino con prosciutto crudo!

Next time: prepariamo il passeggino e l’ovetto per il trasporto in auto.

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.