Coronavirus: l’On. Carla Cuccu interroga il Consiglio Regionale Sardegna

448
0
Share:
carla cuccu

Mentre da più fronti arriva l’invito a mantenere la calma e a non farsi prendere dal panico per l’allarme CoronaVirus, in Sardegna si prova ad evitare il pericolo del possibile contagio del virus nell’isola.

Il Governatore Solinas ha emesso un’ordinanza che riguarda controlli specifici per porti e aeroporti, l’Ats sarda ha sospeso le ferie a tutti i dipendenti, sono anche sospese le gite scolastiche fino al 15 marzo, come da direttiva nazionale.

Coronavirus

Presidente Solinas

Ma in Sardegna esiste davvero la possibilità del contagio?

Sicuramente sì, come in tutto il mondo. Ma va sicuramente ridimensionata la percezione che si ha della malattia. È vero il virus è altamente contagioso, ma come ripetuto anche dall’OMS è un virus influenzale. Il tasso di mortalità è basso, ma va comunque tenuto sotto controllo perché le persone più deboli e gli anziani corrono gravi rischi, e non è assolutamente da sottovalutare.

Detto questo le ordinanze emesse in Sardegna sono davvero attuate?

Arrivano segnalazioni su stati di quarantena di persone ad Iglesias e Cagliari, qualche giorno fa a Porto Torres sono sbarcati passeggeri che non sarebbero stati sottoposti ad alcun controllo. Stesse notizie arrivano dal porto di Olbia e Cagliari. Saranno notizie attendibili?

È la domanda che si pone la Consigliera Carla Cuccu che ha deciso di presentare un’interrogazione al Consiglio Regionale della Sardegna dove chiede che il Presidente della Regione e l’Assessore alla Sanità informino la popolazione sarda circa i reali rischi per la Sardegna derivanti dall’arrivo nell’isola del Covid-19.

Porto Olbia

Raggiunta telefonicamente la Consigliera Cuccu ha gentilmente dichiarato che:

“Tanti i cittadini ed il personale sanitario che mi segnalano i loro timori per non avere notizie certe sulla gestione del Coronavirus. Continuerò a monitorare le criticità inerenti al mancato rispetto dei protocolli, al mancato funzionamento dei numeri telefonici attivati dall’assenza di presidi sanitari per arginare il virus e dare contezza ai cittadini sul reale stato della situazione.”

Attendiamo aggiornamenti.

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.