Dieci buoni motivi per assumere la vitamina C

162
0
Share:
vitamina c

La vitamina C, detta anche acido ascorbico (troviamo questa dicitura quando la vitamina è di sintesi piuttosto che di derivazione naturale!), è un composto idrosolubile, cioè si scioglie in acqua.

E’ la meno stabile delle vitamine, in quanto è molto sensibile alla luce, al calore e all’aria, che stimolano l’attività degli enzimi ossidativi.

Il fabbisogno giornaliero di Vitamina C stabilito dal Ministero della Salute è di 80 mg al giorno ma può variare secondo le differenze di peso, il tasso di metabolismo, l’attività, le malattie e l’età.

Stati di stress, come l’ansia, le infezioni, le ferite, le operazioni chirurgiche, le ustioni e la stanchezza ne aumentano il fabbisogno.

Le principali fonti naturali di vitamina C sono la Rosa canina, l’Acerola, l’Arancia e il Limone.

vitamina cPossiamo assumere in particolare la Rosa canina e l’Acerola, sottoforma di tisana oppure di estratto secco (tavolette masticabili, capsule o polvere) piuttosto che come estratto liquido con o senza alcool.

Nel caso decidessimo di assumere la Vitamina C sotto questa forma di estratti, dobbiamo sapere che stiamo introducendo nell’organismo una dose molto più concentrata di questa vitamina piuttosto che mangiando il frutto come si presenta in natura nel quale, oltre a tante benefiche vitamine, abbiamo anche una dose cospicua di zuccheri della frutta e acqua.

La Vitamina C è da considerarsi il principale antiossidante essenziale;

è coinvolta in pressoché tutte le funzioni tissutali e organiche, tra cui la sintesi del collagene, proteina necessaria per la formazione del tessuto connettivo della pelle, dei legamenti e delle ossa, e il trofismo delle pareti vasali.

Attraverso la sua azione antiossidante, è una delle principali difese contro i radicali liberi, favorisce l’assorbimento e l’utilizzo del Ferro (anemia, sanguinamento gengivale) e presenta una notevole azione antagonista contro metalli tossici e tossine.

Ma vediamo ora quali sono le principali ragioni per le quali tutti noi dovremmo assumere quotidianamente la Vitamina C

  • Protegge dai metalli pesanti ed ha azione anticancerogena

vitamina cLa vitamina C può neutralizzare la tossicità delle clorammine, che vengono aggiunte all’acqua per sostituire il Cloro (del quale si conosce l’azione cancerogena).

Protegge anche dagli effetti nocivi di sostanze dannose come il cadmio, il mercurio, il piombo, il ferro, il rame, l’arsenico, il benzene  e alcuni pesticidi.

  • Previene e cura lo Scorbuto

Lo Scorbuto è una patologia che riguarda particolarmente l’insufficiente produzione di collagene e di sostanza cementante intracellulare.

Ciò comporta molteplici alterazioni a livello dei vasi sanguigni con comparsa di emorragie, rallentamento della cicatrizzazione delle ferite, gengiviti, con malformazione della dentina, sanguinamento delle gengive ed osteoporosi delle ossa.

  • Previene e cura l’epistassi

La vitamina C rafforza i vasi sanguigni e previene le emorragie, ecco perché trova un utile impiego contro la perdita di sangue dal naso.

  • Migliora notevolmente i sintomi dell’artrite

vitamina cIl fluido lubrificante delle articolazioni (liquido sinoviale) diventa più scorrevole quando i livelli sierici di acido ascorbico sono alti e consente una migliore libertà di movimento.

Quindi, pazienti artritici curati con Vitamina C possono ricavare un po’ di sollievo dal dolore. Altri studi dichiarano inoltre che, un’assunzione maggiore della norma, aiuta a conservare l’integrità dei dischi intervertebrali ed a prevenire problemi alla schiena.

  • Abbassa il colesterolo

L’acido ascorbico può abbassare il contenuto di colesterolo nel sangue dei pazienti affetti da arteriosclerosi. Il tasso di colesterolo nel siero si riduce del 35-40% con il trattamento con Vitamina C.

  • Aiuta a cicatrizzare

vitamina cLa vitamina C è un elemento nutritivo importante nel trattamento delle ferite, perché accelera il processo di rimarginazione, particolarmente in caso di bruciature della cornea.

Può aiutare i diabetici che soffrono di sanguinamento alle gengive, cicatrizzazione lenta delle ferite ed invecchiamento precoce della pelle.

  • Ha azione antistaminica

E’ stato scoperto che la vitamina C agisce come antistaminico e può essere usata per ridurre le dosi della forma medicale.

  • Diminuisce la formazione di nitrosammine intestinali.

La vitamina C può bloccare la formazione di sostanze cancerogene come le nitrosammine.

Queste sostanze si trovano nei cosmetici, nelle bevande a base di malto e nelle carni trattate (ad alcuni tipi di salumi viene aggiunta la vitamina C per evitare che le nitrosammine entrino nell’organismo.

  • Contrasta lo stress

vitamina cLa vitamina C viene consumata ancora più rapidamente in condizioni di stress. Le piccole riserve vengono rapidamente consumate dagli stress e dalle frustrazioni quotidiane.

Gli esseri umani, le scimmie e le cavie sono tra i pochi animali che necessitano la vitamina C nell’alimentazione perché non sono in grado di soddisfare il fabbisogno organico attraverso la sintesi e dipendono quindi dall’apporto dietetico.

  • Stimola il sistema immunitario

La Vitamina C è essenziale per stimolare il sistema immunitario, mettendo l’organismo in grado di resistere alle malattie, incluso il cancro, soprattutto, secondo recenti scoperte, il cancro allo stomaco e all’esofago.

La vitamina C stimola la produzione di interferone e agisce da fattore inattivante contro i virus e le infezioni, incluso il virus herpes, le eruzioni vacciniche, il virus dell’epatite, della poliomielite, dell’encefalite, del morbillo, della polmonite e dell’AIDS.

Riduce notevolmente i tempi di guarigione dell’influenza.

 

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.