Parola d’ordine: Pulizia!

213
0
Share:
pulizia

Gennaio è un mese particolare, di pulizia generale. Inevitabilmente segna sempre un nuovo inizio, e tutti gli anni stiliamo la lista degli obiettivi da raggiungere. Chi la dieta, chi la palestra, chi altro.

Ma siamo sicuri di avere in casa l’occorrente per affrontare uno dei mesi più impegnativi e freddi dell’anno?

Ripartiamo con una Pulizia Intestinale!

puliziaPer ripartire nel migliore dei modi, dopo i bagordi delle feste Natalizie, ed affrontare i soliti stress quotidiani (casa, lavoro, palestra, figli…) ai quali ci si aggiunge anche il pungente freddo di Gennaio (ulteriore stress per il corpo), occorre che il nostro organismo sia al top delle condizioni psicofisiche.

Quante volte ci siamo detti “dopo le feste mi metto a dieta”? Vi siete mai ripromessi invece di iniziare il vostro percorso di benessere con una pulizia intestinale? Probabilmente no. Forse perché non è un argomento apparentemente interessante, o forse perché non è scontato pensare che il benessere di tutto il nostro corpo parte proprio dall’intestino.

Le ricerche

Le ricerche hanno stabilito che il colon (parte finale dell’intestino) è pieno di miliardi di batteri (flora batterica) che svolgono un ruolo importante per la digestione e per la salute in generale.

Una cattiva alimentazione e altri fattori tendono ad occludere il tratto intestinale e a far si che cessi di funzionare in modo appropriato. Le sostanze nutritive non vengono assorbite bene ed il corpo viene a trovarsi in una condizione di maggiore predisposizione alle infezioni. Il cibo che permane non digerito nello stomaco e negli intestini va in putrefazione e produce tossine. Possono così cominciare a manifestarsi tutta una serie di disturbi: stipsi, cattiva digestione, alitosi, gonfiore addominale, ritenzione idrica, e allergie. Spesso è anche la nostra pelle e le nostre mucose a segnalarci che qualcosa non quadra. Forfora, acne, pelle e cute “grassa”, afte. Per non parlare della stanchezza che ci trasciniamo addosso.

Alcuni studi hanno anche dimostrato che, quando nel colon cominciano a manifestarsi carenze di Vitamine del complesso B e vi arrivano troppi additivi irritanti del cibo, o sostante chimiche (antibiotici e steroidi sono tra i più dannosi), esso perde la sua normale capacità di spezzare le proteine, i grassi e gli amidi nei loro componenti.

I semi di Psillio

puliziaIl seme di Psillio (Plantago ovata) è un lassativo naturale, non irritante, che agisce formando una massa voluminosa grazie al suo alto contenuto di mucillagini (circa il 30%). Questo tipo di lassativi, che simulano un effetto fisiologico di evacuazione, sono solitamente raccomandabili e preferibili anche per donne in gravidanza, e bambini. Le mucillagini dello Psillio si gonfiano nei fluidi intestinali formando un gel emolliente che facilita il passaggio del contenuto intestinale e stimola la peristalsi.

Immaginatevi un spugna, che scivolando lungo tutto il tratto intestinale “spazzola via” e si porta dietro ogni residuo indesiderato. Nulla a che vedere con i lassativi irritanti come Senna, Frangula o Aloe che “scuotono” il tratto finale dell’intestino costringendolo a liberarsi, ma che possono anche causare coliche, infiammazione, perdita di potassio (quando questa perdita è eccessiva si rischia di collassare), disidratazione e a lungo termine, assuefazione.

Come assumerli

puliziaSemi di psillio: 5 g di semi in 200 ml di acqua fredda. Lasciare in macerazione per 30 minuti e poi bere tutto quanto (l’acqua e i semi). Ripetere l’assunzione due volte al giorno a metà mattina e nel primo pomeriggio. Seguire il trattamento per dieci giorni, fino ad un massimo di venti giorni per una pulizia più profonda.

Se si assumono dei farmaci, prendere lo Psillio almeno un’ora dopo l’assunzione di questi.

Sconsigliamo l’assunzione dei semi in presenza di diverticoli o stati infiammatori dell’intestino (colite, morbo di crohn)

Cuticola bianca di Psillio: si ricava dal sottile strato che riveste i semi di una varietà di psillio, che risulta più chiara e per questo chiamato psillio biondo o bianco. L’uso della cuticola, che si presenta sotto forma di polvere, è consigliata anche per bambini, anziani , e donne in gravidanza, o in presenza di diverticoli e sindrome del colon irritabile ove invece è controindicata l’assunzione dei semi interi.

puliziaGC 70: è un integratore naturale in capsule a base di tegumento di Psillio, Zenzero, Rabarbaro, altri estratti vegetali e in più il Lattobacillo Acidophilus. Questo integratore lo consigliamo a tutti coloro che vogliono affrontare in maniera più incisiva una pulizia intestinale e che hanno difficoltà ad assumere polveri, semi o tisane. Oltretutto, ciò che rende unico questo integratore è la presenza, appunto, dell’ Acidophilus, un batterio “amico”, che ci offre come principale beneficio, il miglioramento delle condizioni del tratto digestivo.

Il nostro intestino contiene mediamente un chilo e mezzo di microrganismi da cui il nostro sistema digestivo dipende per ridurre il cibo in una forma completamente digeribile. Per varie ragioni questi microrganismi possono deteriorarsi e così l’assunzione di Lattobacilli Acidophilus è un modo eccellente per ristabilire la flora corretta dell’intestino.

Il programma con GC 70 dura solo 4 settimane, e si tratta di assumere delle capsule, facilmente deglutibili con dell’acqua, due volte al giorno.

Tisana depurativa

puliziaPer completare la depurazione consiglio a tutti di fare un ciclo di 20 giorni o un mese con una miscela di erbe dalle proprietà depurative. In particolare sono semi e radici amare che hanno la funzione di aiutare il fegato nel suo impegnativo ruolo di drenaggio continuo di tutte le tossine con cui il nostro corpo entra in contatto (cibo, farmaci, agenti inquinanti).

Tarassaco radice, Cardo mariano semi, Bardana radice, Curcuma radice, Gramigna rizoma.

L’assunzione di due tazze al giorno, mezzora prima dei pasti principali, di questa miscela di erbe, vi permetterà di ottimizzare la digestione, velocizzando lo svuotamento del contenuto gastrico, e prevenendo quelle fastidiose sensazioni di pienezza, gonfiore addominale e reflusso.

Sconsiglio questo tipo di tisana a tutti coloro che soffrono di litiasi biliare, per la presenza del Tarassaco.

Vi ricordo, prima di assumere qualsiasi integratore alimentare, di chiedere sempre consiglio al vostro erborista di fiducia che saprà individuare una formulazione che garantisca efficacia, associata alla più assoluta innocuità, in quanto anche gli integratori naturali a base di erbe, possono avere delle controindicazioni e possono, in alcuni casi, interagire con i farmaci.

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.