Gli occhi, i consigli dell’ottica erborista

200
0
Share:
erborista

Eccomi sono Sara Usai ottico erborista, La Frack vi ha già parlato di me in un’altra occasione, se non ricordate andate pure a leggere il suo articolo.
Collaboro nell’Erboristeria Fiordaliso della dottoressa Debora Usai, nella mia città, Carbonia.  C’è qualcosa di ripetitivo, sì. Il cognome!
Debora è la mia titolare ma è anche mia cugina.
La conosco da sempre, il tempo giusto per poter affermare che è inquadrata, diligente e formale, e se vi interessate di fiori di bach, per intenderci, lei è una Water Violet.

erborista

Percosi diversi

Mentre lei si laurea in scienze erboristiche,io mi diverto ancora un po’ e quando apre il negozio di Piazza Ciusa le do una mano con i pacchetti Natalizi. Non vengo risparmiata da critiche per la precisione sulle confezioni regalo, ma, parliamoci chiaro il buon gusto nelle vetrine è tutto mio!
Pian piano il mondo erboristico mi conquista, mi avvicino sempre di più a quello che adesso posso definire una vera e propria passione. Un mondo bellissimo, erbe, fiori, colori e profumi mi avvolgono talmente tanto che quando varco la soglia della porta con scritto erboristeria significa che non sto montando a lavoro ma sto lasciando il mondo e i problemi alle mie spalle.

Professione Ottica

Torniamo alla realtà! Quando decido di rimettermi a studiare prendo il mio secondo diploma e divento ottico! Occhiali, lenti, montature mi incuriosiscono ma molto meno di quanto facciano integratori, spezie, tisane, creme… Ma non diciamolo a nessuno! I miei studi da ottico si fondono con l’integrazione dei prodotti erboristici per la vista. Un ottico non ha il semplice compito di misurare e correggere i difetti visivi ma si occupa di fisiopatologia oculare e anatomia. I clienti vanno guardati negli occhi perché gli occhi sono lo specchio dell’anima e se una sclera giallognola mi dice “sindrome di Gilbert” sono indiscreta e domando: “signor cliente come va il suo fegato?”. Scherzi a parte, gli occhi raccontano tanto sul nostro stato di salute.

erborista

I rimedi dell’erborista

I nostri rimedi naturali sono indicati per affezioni oculari e palpebrali, edema, prurito, calazio, orzaiolo, blefatite, secchezza oculare, sensazione di corpo estraneo nell’occhio, congiuntivite di origine microbica, batterica, allergica e virale. Congiuntivite irritativa causata da lenti a contatto o da cosmetici inadeguati (affidatevi a un make-up certificato e 100 % naturale, che troverete da noi in erboristeria!).
Per risolvere queste problematiche potete affidarvi alle nostre gocce o compresse oculari dove il gse fa da padrone. L’estratto di semi di pompelmo infatti è uno straordinario antimicrobico naturale ad ampio spettro. Altre cause possono influire negativamente sulla funzionalità visiva. Lo stress ossidativo, le funzionalità del microcircolo, un errato stile di vita (fumo, alcool, droghe), problematiche di natura autoimmune (diabete).
L’invecchiamento purtroppo è un fattore fisiologico, a circa 40 anni si diventa presbiti, quando iniziate ad allontanare un oggetto per leggere meglio cosa indica l’etichetta. “Ecco il vostro cristallino è invecchiato”! Inutile che vogliate negare come spesso fa mio padre! Per supplire ai fattori predisponenti sopra elencati ci sono integratori che offrono l’opportunità di inibire o rallentare i processi che ostacolano la qualità della visione.
Non perdetevi il prossimo articolo! Si parlerà di curcuma e piperina! A presto!

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.