Grace O’Malley: chi è la regina del mare di Connemara?

178
0
Share:
Grace O'Malley

Grace O’Malley conosciuta come Granuaile o Grainne Mhaol, divenuta famosa anche come “la regina del mare di Connemara”, fu una rivoluzionaria e pirata irlandese. La sua figura appare nelle leggende irlandesi, ma di fatto lei visse realmente e fu un personaggio importante nella storia dell’Irlanda.

La prima parte della vita di Grace O’Malley

Nonostante la sua vita è ormai divenuta leggenda, Grace O’Malley non trascorse la sua prima parte della vita all’insegna dell’avventura. Tanto più che all’epoca le donne non avrebbero potuto imbarcarsi su una nave, tanto meno una nave pirata, e solcare i mari. Grace era sempre stata attirata dal mare, ma fu inizialmente costretta a starne alla larga.

Grace O’Malley nacque in Irlanda, probabilmente a Louisburgh, quando Enrico VIII era re d’Inghilterra, probabilmente attorno al 1530.

I principi e i signori irlandesi furono inizialmente lasciati liberi di agire praticamente come volevano. Finché non arrivarono i Tudor, ma anche lì, la famiglia O’Malley fu una delle poche a cui non vennero tolte le proprie terre.

La vita di Grace sembrava essere destinata a passare veloce, nel totale anonimato. Il padre era il capo clan degli O’Malley e, usanza insolita, nella nobiltà irlandese, controllavano il mare. Chiunque pescava sulla loro costa era soggetto a una tassa, anche chi proveniva da lontano o dal regno d’Inghilterra.

Purtroppo a Grace non era concesso di seguire il padre in mare. Grace si sposò due volte. La prima volta poco più che bambina, ebbe tre figli e rimase con il marito finché questo non fu ucciso in battaglia. Dopodiché torno nelle sue terre. Si sposò una seconda volta, secondo la Legge Bretone, per un anno. Si dice che divorziarono l’anno seguente, ma anche che rimasero insieme fino alla morte di lui, non vi è nulla di certo.

Grainne Mhaol

Il mare attirava Grace da morire. Nonostante il primo matrimonio, in giovane età, e il secondo, non smise mai di pensarci. Le fu attribuito il nome Grainne Mhaol, che in irlandese è davvero bizzarro, significa la calva. Come le fu affibbiato questo nomignolo è un po’ avvolto nella leggenda. Si dice che avesse chiesto al padre di portarla con se, in nave, per un operazione commerciale in Spagna. Ma l’uomo si rifiutò, dicendo che i suoi lunghi capelli si sarebbero impigliati nella corda della nave. Allora lei se li tagliò.

Grace O'Malley

Grace O’Malley

Una volta ristabilitosi nella residenza degli O’Malley, nella contea di Mayo, Grace impose delle tasse a tutte le navi che passavano per le sue terre. In cambio di denaro o parte della merce questi potevano avvalersi di un passaggio sicuro. Ma Grace non attaccava solamente le navi, ma anche le fortezze della costa.

La rivoluzione contro la corona inglese

Grace iniziò una vera e propria rivoluzione contro la corona inglese, dopo che attaccarono il suo castello e catturarono lei per un breve periodo.

In questo clima rivoluzionario ha preso vita una delle tante leggende che ritraggono Grace. Si presume che l’episodio sia avvenuto nel 1576, o giù di lì. O’Malley si recò al castello di Howth, per far visita al barone, durante un viaggio a Dublino. Ma nessuno le aprì i cancelli perché la famiglia era a cena. Grace fece così rapire il figlio degli Howth e si fece promettere, in cambio del suo rilascio, che da quel momento in poi i loro cancelli non sarebbero rimasti chiusi per nessun visitatore e che ogni sera, a cena, avrebbero aggiunto un posto in più, in caso qualcuno si fosse presentato in visita di cortesia.

Grace O'Malley

Grace O’Malley – una donna pirata

Non si sa se questa vicenda sia successa davvero o se sia solo una leggenda, fatto sta che gli attuali proprietari del castello, la famiglia St. Lawrence, ancora mantiene questo accordo, e ogni sera, alla loro tavola, c’è un posto libero in più.

Nel frattempo il potere degli O’Malley stava venendo meno in Irlanda, dove, al contrario, stava prendendo potere la corona inglese.

All’epoca al trono c’era la regina Elisabetta, che dopo il rapimento dei figli di O’Malley, acconsentì a un incontro con Grace. Si presentò a palazzo con un abito elegante, abbandonando per un attimo la sua tenuta da pirata, ma nonostante ciò non riconobbe Elisabetta come regina d’Irlanda e, perciò, non le rivolse nemmeno un inchino.

Le due donne arrivarono a un accordo, mentre Elisabetta rimuoveva Sir Bingham dal suo incarico in Irlanda, O’Malley doveva sedare le rivolte e ovviamente smettere di attaccare le navi inglesi. Ma Grace tornò comunque in mare, anche se si dice non abbia più attaccato navi inglesi.

Si pensa sia morta attorno al 1603, a Rockfeet Castle.

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.