Gli uomini sul Red Carpet a Venezia 76

83
0
Share:
red carpet

Alzi la mano chi, almeno una volta nella vita, non ha sognato di passare su un red carpet, di sfilare con un abito mozzafiato di fronte a una miriade di persone che invocano il tuo nome e di farti immortalare da centinaia di fotografi, sarebbe davvero bello! 

Lo scorso 7 settembre si è conclusa la Mostra del Cinema di Venezia che ha visto come vincitore del Leone d’oro, Todd Philips con il film Joker e, come ogni anno, centinaia di star prima di partecipare alle proiezioni dei film in gara, fanno il loro ingresso nel tanto amato tappeto rosso, con look stravaganti e talvolta improbabili. Non sono solo le donne a osare con i look al Lido di Venezia, ma anche gli uomini e, tra polsini della camicia troppo lunghi (Marco Fantini) o troppo corti (Andrea Iannone), smoking improbabili ricoperti di Swarovski (Federico Fashion Style), c’è chi, come Brad Pitt e Alessandro Borghi, con garbo ed eleganza, hanno dato una vera lezione di stile.

red carpet

Alessandro Borghi e Brad Pitt foto dal web

Brad Pitt sul red carpet di Venezia 76

Brad Pitt a 55 anni sa essere ancora un sex symbol e nella seconda serata di Venezia 76 è lui il protagonista. Un ritorno trionfale, dopo le accuse di violenza domestica e abusi da parte della sua ex consorte Angelina Jolie. Pitt si presenta sul red carpet di Venezia per la presentazione della pellicola Ad Astra con look anni novanta: capelli biondi lunghi con tanto di ciuffo ribelle e pizzetto brizzolato, sorriso smagliante e tanta disponibilità nel scattare selfie e firmare autografi ai fan.

Il sex symbol sceglie uno tuxedo nero a fascia classico di Brioni, il risultato è straordinariamente stupefacente.

red carpet

Brad Pitt fot dal web

Alessandro Borghi sul red carpet di Venezia 76

C’è un legame molto forte tra Alessandro Borghi e la Mostra del Cinema di Venezia per via delle sue sentite partecipazioni al Festival: nel 2017 fu il padrino di Venezia 74 e nel 2018 partecipò all’emozionante presentazione della pellicola di Alessio Cremonini Sulla mia pelle, il film che lo ha consacrato come uno dei migliori attori italiani portandolo a ricevere il David di Donatello. 

Alessandro Borghi ritorna come padrino, non del festival ma delle premiazioni Campari Lab e lo fa un un look aristocratico: estetica da damerino con ciuffo a “S” e barba incolta (come al solito). Borghi sceglie ancora una volta Gucci: immancabile per lui lo smoking, stavolta però spezzato pantalone nero e giacca blu slim fit. A lui basterebbe anche una semplice maglietta, è pur sempre un  rubacuori.

red carpet

Alessandro Borghi foto dal web

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.