Gyoza i ravioli giapponesi home made

239
0
Share:
Ravioli Gyoza

La cucina e la tradizione orientale sono da sempre una mia grande passione,.

Ammiro la cura e dedizione che hanno verso la materia prima: il pesce, la carne e le verdure hanno un taglio preciso ed elegante, se ci fate caso sembra quasi una danza.

Ma è facilissimo confondere la tradizione giapponese con quella cinese, anche se a volte le due si fondono  pur restando autentiche creano qualcosa di meravigliosamente unico.

La mia Proposta

Oggi il mio intento è quello di sfatare il mito dei ravioli cinesi e dar loro il riconoscimento che meritano!

I Gyoza sono tutti made in Giappone, hanno diversi nomi a seconda della cottura o della farcia che li compone e se siete alle prime armi questa ricetta fa proprio per voi.

Credetemi con un po di esercizio, sopratutto nella fase chiusura, diventerete dei veri e propri chef.

Per il nostro viaggio verso il  sol levante avrete bisogno

Per la sfoglia:

  • 250 g di farina 00 (per un risultato più leggero potete utilizzare la farina di riso)
  • 150 g di acqua bollente

Per la farcia:

  • 300 g di carne macinata di maiale (io ho utilizzato salamella di maiale)
  • mezzo cavolo verza
  • 1 cipolla
  • radice di zenzero
  • salsa di soia
  • aglio
  • peperoncino

Per la cottura:

  • un  wook  e coperchio
  • olio di semi
  • acqua

Per condire:

  • salsa di soia
  • peperoncino
  • zenzero

Iniziamo

Ravioli Gyozi

Impasto

Per la sfoglia,  in una ciotola uniamo farina e acqua bollente, mi raccomando questo passaggio è importantissimo, procediamo senza fretta, impastiamo fino ad ottenere un panetto morbido e sodo.

Copriamo con pellicola.

Ravioli Gyozi

Farcia

Per la farcia tritiamo finemente il cavolo verza, la cipolla, l’aglio e uniamo la carne, un cucchiaio di salsa di soia e lo zenzero tritato.

Se avete notato non ho indicato l’utilizzo del sale perché è presente la soia. Per ridurre ulteriormente il tempo di preparazione possiamo aiutarci con un robot da cucina.

Componiamo i Gyoza

Ravioli Gyoza

Prima fase

Prelevate una piccola porzione di sfoglia, con un mattarello stendete il più sottile possibile e con un coppa pasta create dei dischi, unite l’impasto e chiudete a mezzaluna pizzicando i bordi cosi da sigillare i Gyoza .

Ravioli Gyoza

Se può esservi d’aiuto utilizzate anche un semplice chiudi ravioli, saranno perfetti. Ricordatevi di adagiare i ravioli Gyoza su un panno o un vassoio, aiutatevi con della farina, farà in modo che non si attacchino alla superficie.

Ravioli Gyoza

Ai Fornelli

Scaldiamo il wok, preparando il fondo con l’olio di semi, adagiamo i Gyoza e lasciamoli tostare, dopo cinque minuti controlliamo il fondo;

avranno formato la crosticina che li distingue dalla cottura al vapore, coperchio alla mano versiamo l’acqua e copriamo.

Ci siamo quasi! Ci vorranno cinque minuti, dobbiamo attendere che l’acqua evapori .

Siamo stati bravissimi , i nostri Gyoza sono pronti, con queste dosi ricaviamo circa 40 ravioli giapponesi, nel Sol Levante si gustano come antipasto, per noi occidentali sono perfetti anche come portata principale.

Ravioli Gyoza

Gyoza alla piastra

Abbondate con la salsa di soia arricchita di zenzero tritato finemente e peperoncino.

Benvenuti in Giappone!

 

 

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.