Il nemico più temuto dai genitori: l’adolescenza!

Temuta Adolescenza

Parliamoci chiaro, per noi genitori l’adolescenza dei nostri figli è un vero e proprio incubo. Figuratevi se poi questa fase è moltiplicata per più di un figlio. Terrore!
Sicuramente anche noi siamo stati degli adolescenti problematici per i nostri genitori, ma chissà perché, ogni volta che mi interfaccio con altri papà e mamme, ciò che viene sempre fuori è: noi non eravamo così.
Diciamo che avendo tanti figli ormai ho acquisito una certa esperienza e posso affermare che tra Rebecca che ha quasi 19 anni e Miriana e Rachele che hanno quasi 15 e 14 anni, c’è un abisso enorme.
Vero è che ogni figlio ha un carattere diverso e che non è mai giusto fare dei paragoni, pero’ rapportarsi con più figli che attraversano la stessa fase in maniera diversa è snervante.

Le mie Adolescenti

Come affrontare i problemi dell’adolescenza

Non credo esistano delle istruzioni per trattare con gli adolescenti. Sul web è pieno di articoli e consigli, ma sinceramente io preferisco affidarmi al mio istinto di mamma.
Ho imparato a rapportarmi con le mie figlie in maniera diversa perché sono davvero differenti l’una dall’altra. Ho capito che anche quando ho miliardi di cose da per la testa, devo fermarmi e ascoltarle, perché è questo che i ragazzi vogliono, anche se professano il contrario. Troppo spesso mi ritrovo a urlare contro le mie ragazze, a dire dei no senza spiegazione esasperata dalle mille richieste quotidiane. Poi la notte, quando poggio la testa sul cuscino e inizio a viaggiare con i pensieri, mi rendo conto che in fondo sono io a sbagliare, sono io che non riesco a farmi capire. Loro sono abbastanza intelligenti da capire le cose se ci fermiamo un attimo e proviamo a spiegare le nostre ragioni, o almeno credo.

Reby e La Frack

Il triste connubio cellulare adolescente

Uno dei tanti ostacoli per noi genitori è sicuramente il cellulare. I ragazzi vivono ormai in simbiosi con i loro smartphone. E noi? Noi non facciamo lo stesso? Passiamo ore ore al telefono tra social, lavoro, wathsapp che neanche ce ne rendiamo conto! E poi con che autorità pretendiamo di metter loro un freno se noi siamo i primi a dare il cattivo esempio.

frack e miry
raky e frack

Sport, vita all’aria aperta e più controllo

Sicuramente l’attività sportivo è un toccasana per i ragazzi. Li aiuta a stare in mezzo ai loro coetanei, a condividere e ad accettare. Io che sono una mamma ansia per eccellenza, dovrei anche farle uscire di più, nche se sugli orari no, su quelli non cedo. Credo che ragazzi così piccoli debbano comunque avere delle regole e dabbano rispettarle.
Un’altra cosa in cui credo fortemente è il controllo dei nostri figli. Non pensiamo sempre che siccome sono i nostri bambini, non siano capaci di sbagliare. Poniamoci dei dubbi, perché non abbiamo la certezza di come i nostri ragazzi si comportino fuori casa, e quando sono in gruppo, possono davvero diventare incontrollabili.
Quindi alla fine il segreto è ascoltare, domandare, essere presenti e avere comunque autorevolezza. I ragazzi hanno bisogno di regole. E comunque diamogli anche fiducia, in fondo se abbiamo seminato bene, dovremmo essere sicuri di raccogliere dei buoni frutti!

Rachele

 

No comments yet! You be the first to comment.

Accedi con



Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.