Regionali Sardegna, conosciamo Claudia Cannas

1644
0
Share:
Claudia

La Campagna elettorale è iniziata e in un mese dobbiamo conoscere il più possibile i candidati e le candidate in corsa.

La Frack Magazine ha aperto il suo spazio virtuale a tutte le donne candidate. Non stiamo discriminando gli uomini, assolutamente, le porte sono aperte anche a loro se vorranno. Ma essendo un Magazine  nato per dare voce a noi donne, ci è sembrato logico offrire uno spazio adeguato all’universo femminile, fortemente discriminato, si, in tanti settori!

Claudia Cannas, candidata nel Collegio del Sulcis Iglesiente nella lista di Forza Italia, per Solinas Presidente.

Abbiamo raggiunto la candidata Claudia Cannas e abbiamo cercato di conoscerla un pò meglio.

Chi è Claudia Cannas?

ClaudiaC: Claudia è una donna come tante altre, moglie e madre, che lotta ogni giorno cercando di tenere in equilibrio la propria vita. La mia formazione scolastica è avvenuta nel Sulcis, ma ho frequentato l’università a Milano, laureandomi in Economia delle Istituzioni e dei Mercati Finanziari. Il giorno dopo la Laurea sono tornata a casa!
Nonostante avessi la fortuna di poter lavorare nell’azienda di famiglia, ho pensato fosse più giusto lavorare altrove e fare la gavetta, sono stata quindi dipendente e ho fatto tanta esperienza.

Quando mio padre mi ha chiesto una mano per riorganizzare le aziende di famiglia, non ho saputo dire di no, e sono tornata alle origini!

Sono una lavoratrice come tante, vivo a Cagliari per necessità familiari, e viaggio quindi tutti i giorni. Vivo in prima persona la vita da pendolare, e conosco benissimo quindi la situazione trasporti in Sardegna.

Sono una donna che ama formarsi e tenersi aggiornata costantemente, ma sono anche una madre e il week end lo dedico alla mia famiglia. Amo cucinare, cucire e fare l’uncinetto, mi rilassa particolarmente!

Perché hai deciso di candidarti?

ClaudiaC: Non ci pensavo proprio, è stato davvero un caso. Ho preso questa decisione perché mi è stato presentato un progetto per il Sulcis che mi ha affascinato! Ci ho riflettuto ampiamente, soprattutto ho pensato se scendere in campo fosse la scelta giusta per me e per la mia famiglia.  Ho pensato poi che il mio territorio avesse bisogno del mio contributo.
Credo che il Sulcis meriti di riacquistare la propria dignità. Sono convinta che i giovani del nostro territorio abbiano il diritto di sognare, abbiano il diritto di sperare e di trovare un lavoro a casa loro. E quindi per questo che ho deciso di scendere  in campo perché penso di poter dare un buon contributo. Conosco il mio territorio, lo vivo in prima persona, conosco i problemi delle piccole e medie imprese, conosco le difficoltà dei lavoratori e delle famiglie!

A cosa daresti la priorità nel caso venissi eletta?

C: Darei sicuramente la priorità alla DIGNITA’! La dignità si può ottenere soltanto con il lavoro. Come si fa per un’azienda, così anche per un territorio come il Sulcis Iglesiente è importante investire, mettere in moto dei processi produttivi. Bisogna formare le persone, rendere appetibile il territorio per le aziende che vogliono costruire qualcosa e offrire servizi.

Abbiamo avuto la fortuna di avere il polo industriale di Portoscuso, ha dato tanta ricchezza, ma sarebbe stato necessario pensare anche al futuro. un buon risultato non può accontentarci, bisogna essere ambiziosi e propositivi!

Altra mia grande priorità saranno sicuramente i trasporti, profondamente legati anche al tema lavoro. Bisogna rendere il Sulcis Iglesiente facilmente raggiungibile, portarlo fuori dall’isolamento. 

E assolutamente urgente un intervento immediato sulla sanità. Hanno voluto dividere i reparti tra Carbonia e Iglesias, purtroppo si è solo ottenuto lo sfascio totale di entrambi  i poli ospedalieri, costringendo la popolazione a spostarsi fino a Cagliari!

C’è  tanto dal lavorare, nel Sulcis Iglesiente tutto è prioritario, perché tutto è da ricostruire!

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.