Regionali sardegna, Conosciamo Sandy Carboni

306
0
Share:
Sandy Carboni

Sandy Carboni, giovane mamma battagliera e la prossima ospite delle interviste de La Frack Magazine.

Fa parte del vasto gruppo di donne che hanno deciso di scendere in campo per le regionali sarde.

Leggiamo di più su di lei.

Chi è Sandy Carboni?

Sandy CarboniS:  Ho 31 anni, sono laureata in Scienze della Comunicazione e lavoro in una bellissima piadineria a Sestu. È un lavoro che adoro ma spero di trovare presto un altro impiego che mi permetta di passare più tempo con mia figlia.

Sono cresciuta a Barbusi, un paesino piccolissimo a due passi da Carbonia dove ho ancora i miei genitori e dove mi piacerebbe tornare a vivere, prima o poi.

Perché hai scelto di candidarti?

S: Ho scelto di candidarmi dopo tanti anni da spettatrice, dopo aver abbandonato la politica attiva perché il partito in cui mi ero sempre riconosciuta si stava allontanando dai miei ideali e dai miei principi.

Ho scelto di lottare contro la mia delusione e il mio disincanto perché finalmente, per la prima volta dopo tanti anni, sento di nuovo di appartenere ad un progetto politico e ho ritrovato l’entusiasmo di mettermi in gioco proprio grazie a MASSIMO ZEDDA e YURI MARCIALIS.

A cosa daresti priorità nel caso venissi eletta?

Sandy CarboniS: Stiamo vivendo un periodo davvero difficile. Un periodo in cui la crisi economica quasi impallidisce di fronte alla crisi dei valori umani… sono convinta che il chiaro progetto politico del nostro candidato alla Presidenza sia sotto gli occhi di tutti; credo che Cagliari abbia subito una vera e propria trasformazione in questi lunghi anni e sogno che il grande miracolo (perché di questo si sarebbe parlato solo alcuni anni fa) diventi una realtà per la Sardegna tutta.

Ho scelto la lista “SARDEGNA IN COMUNE” perché  ha saputo dare un forte segnale scegliendo di non candidare nessun consigliere uscente. Non si tratta di negare a priori un’appartenenza politica ma piuttosto di dare un segnale di forte slancio propositivo e di creare discontinuità con un certo approccio politico che, è sotto gli occhi di tutti, ha deluso gran parte degli elettori.

Ho scelto di candidarmi perché questo programma politico mi entusiasma e perché mi entusiasmano le persone che lo stanno portando avanti.

 

 

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.