Riflessioni sul Femminile

261
0
Share:
racconti al femminile

“Riflessioni sul Femminile” è questo il titolo della bellissima serata di ieri alla quale ho avuto l’onore di partecipare.

Appuntamento alle 17,30 all’Hostel Marina di Cagliari, per quello che ho scoperto poi essere un vero e proprio viaggio.

Donne che parlano alle Donne

racconti al femminileL’evento voluto e curato da Sara Boniperti  blogger cagliaritana che ho avuto il piacere di scoprire ieri, e da Emma Fenu insieme all’associazione Cultura al Femminile, mi ha colpito soprattutto per la forte carica positiva nonostante si parlasse anche di argomenti dolorosi.

Profonda è stata la testimonianza di Ruken Bakrak, donna curda da 13 anni a Cagliari, che intervistata da Sara, ha raccontato il dramma delle donne e del popolo curdo che chiede solo la libertà di vivere.

Atroci i racconti sullo stato di fascismo che regna in Turchia. L’impossibilità di avere un’opinione, la tremenda soppressione di ideali e pensieri da parte di un regime violento. Il tutto nella più completa indifferenza del mondo!

La Sacralità Femminile

racconti al femminileFinalmente ho avuto il piacere di abbracciare Cristina Muntoni, Avvocata che ha lasciato la professione per dedicarsi completamente allo studio della storia della Donna. Ma non voglio raccontarvi troppo, perché sarà presto protagonista della nostra rubrica Sardegna in Rosa!

Ciò che voglio dirvi è però che ci hanno raccontato una storia che non corrisponde del tutto alla realtà dei fatti.

Dal silenzio alla libertà di parola

E poi c’era lei, la nostra cara amica Vanessa Roggeri, che come sempre rapisce e ipnotizza con le sue parole. Resterei ore ad ascoltarla. Ho provato la stessa sensazione leggendo i suoi libri e vi garantisco che è impossibile non farsi conquistare!

femminileCon Vanessa abbiamo fatto un viaggio alla scoperta di Tacita Muta.

La Dea degli Inferi, resa muta da Giove perché aveva rivelato le mire che il Dio greco nutriva per Giuturna. Lo stesso Giove l’aveva poi consegnata a Mercurio perché la conducesse agli inferi, e questo approfittando del fatto che la povera Tacita non potesse più parlare o urlare la stuprò!

Sembra quasi una storia attuale!

Maria Maddalena

Emma Fenu, presidente di Cultura al Femminile è una sarda trapiantata a Copenaghen e studiosa della donna, che vi farò conoscere meglio prestissimo.

Con lei abbiamo ripercorso i punti cardine della vita di Maria Maddalena, figura storica ingiustamente offesa e maltrattata per millenni.

racconti al femminileE’ invece come ha sottolineato Emma la portatrice di un messaggio importante e rivoluzionario per i tempi nei quali ha vissuto: la resurrezione!

Insomma una riabilitazione alla figura di questa donna davvero doverosa!

La donna nel periodo Fascista

E’ stato quasi una soddisfazione ascoltare il potere di Edda Mussolini era riuscita ad avere sul padre e sugli uomini che le stavano intorno. Durante il bellissimo racconto di Giovanna Uccheddu mi sono proprio immaginata la scena di della piccola Edda che schiaffeggia papà Benito, che totalmente sorpreso resta immobile davanti al gesto della ribelle figlia!

Purtroppo non era così indifeso con le altre Donne dell’Italia fascista, che di diritti ne avevano davvero pochi. Sicuramente avevano il dovere se non l’obbligo di procreare!

Donne autrici

Grata di avere scoperto altre due autrici sarde, ho già ordinato i loro libri!

racconti al femminileClaudia Musio, autrice del libro Il Profumo della Mimosa, ci ha portato indietro nel tempo, esattamente agli anni ’50, raccontandoci di come in quegli anni si sia piantato il seme per far crescere poi quei movimenti che negli anni ’70 ci hanno portato a conquistare quei diritti che oggi sembra vogliano portarci via.

Il racconto di Dalila R. Speziga invece mi ha toccato nel profondo. Nel suo libro Il commercio di Angeli Rosa, ci racconta la storia di una bambina costretta a prostituirsi. Ed è la storia purtroppo di tante bambine del Bangladesh costrette ogni giorno dalla miseria e da una cultura fortemente lontana dal rispetto della donna, a subire il terribile atto di essere uccise lentamente.

Uomini che amano le Donne

racconti al femminilePrezioso e forte l’intervento di Pier Bruno Cosso che mi ha dato la conferma di quanti uomini ci siano dalla nostra parte, di quanti uomini femministi esistano pronti a combattere per noi.

Come lui ha ribadito l’unico modo per far fronte comune contro i femminicidi è essere uniti, ma soprattutto cambiare totalmente la nostra cultura, misogina e sessista.

Un femminicidio è un delitto, non esistono attenuanti. Un uomo che picchia una donna, commette un crimine, punto!

Solo vedendo le cose per come realmente sono cominceremo davvero a prenderne coscienza e a capire che è necessario l’impegno di tutto.

Perché noi non dobbiamo essere un genere superiore ad un altro, dobbiamo essere delle persone con uguali diritti!

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.