Doppia Cittadinanza, sentirsi a casa in due Paesi

105
0
Share:
cittadinanza

Quando come me si vive da tanti anni in un paese straniero, si sente l’esigenza di farne parte al 100%. Chi da anni lavora e paga le tasse all’estero ha il desiderio di poter partecipare anche alle decisioni politiche. Grazie ad un’accordo bilaterale tra Germania e Italia del dicembre 2002 mi è stato possibile ottenere la cittadinanza tedesca senza rinunciare a quella italiana.

I requisiti per ottenere la cittadinanza tedesca

cittadinanzaOvviamente la Germania non rilascia la cittadinanza a tutti.

Per ottenerla è necessario avere determinati requisti. Questi sono diversi a seconda che il richiedente sia un cittadino dell’Unione Europea o un extracomunitario, che sia un lavoratore dipendente o libero professionista, sposato con un cittadino tedesco oppure no. Io ovviamente posso parlare solo per me, pertanto elencherò i requisiti che sono stati richiesti a me, cittadina italiana, lavoratrice dipendente, sposata con un cittadino extracomunitario.

  • otto anni di residenza regolare e senza interruzioni in Germania. Molti sono gli italiani che dopo aver passato alcuni anni in Germania tornano nel Bel Paese  per poi trasferirsi definitivamente in Germania. Soggiorni oltre i sei mesi in Italia rendono gli anni precedentemente trascorsi in Germania nulli ai fini della naturalizzazione
  • possesso di un regolare permesso di soggiorno o del nuovo certificato di soggiorno
  • poter assicurare il proprio mantenimento e quello dei propri famigliari e non percepire alcun sussidio sociale o disoccupazione. Quindi non basta lavorare, bisogna dimostrare di vivere decorosamente senza pesare sulle spalle dei contribuenti
  • non aver riportato condanne penali
  • conoscenza dell’ordinamento giuridico e sociale tedesco (Einbürgerunstest)
  • conoscenza della lingua tedesca (certificato B1)

I costi per l’iter burocratico si aggirano intorno ai 250 Euro, i tempi di attesa sono dai 6 ai 9 mesi.

Iter per l’acquisizione della cittadinanza Tedesca

CittadinanzaAppena venuta a conoscenza della possibilta’ di ottenere la doppia cittadinanza, mi sono messa in contatto con il Goethe Institut per avere un certificato di livello B1 di Tedesco.

Non avendo frequentato le scuole tedesche ho dovuto sostenere un esame.

Ho scelto di fare l’esame del Goethe Institut, più severo di quello della normale Volkhochschule, ma riconosciuto in tutto il mondo.

Inoltre ho sostenuto il cosiddetto Einbürgerungstest per dimostrare le mie conoscenze sull’ordinamento giuridico e sociale tedesco.

Si tratta di domande di carattere storico, politico, sociale sulla Germania (es. da quanti Bundeslànder è costituita la Germania, chi vota il cancelliere, etc. etc.).

In seguito ho contattato  l’Ausländeramt (Ufficio degli stranieri) che gentilmente mi ha dato un appuntamento presso i loro uffici.

Qui ho compilato un modulo di richiesta;

ho presentato la mia carta d’identità, una foto formato tessera, il certificato di nascita internazionale, il certificato di matrimonio;

le ultime tre buste paga, un estratto conto dell’istituto pensionistico con l’importo dei contributi versati, un certificato del datore di lavoro in cui si attestava che il mio contratto fosse a tempo indeterminato e non ci fosse un licenziamento in corso, il contratto di affitto di casa, il certificato B1 e il certificato dell’Einburgerungstest.

Nel gennaio 2017 ho ricevuto una lettera dall’Ausländeramt: la mia richiesta di naturalizzazione era stata accettata e mi invitavano a presentarmi presso gli uffici per il conferimento della cittadinanza.

CittadinanzaDopo aver giurato fedeltà alla Costituzione tedesca mi hanno consegnato un attestato con il quale recarmi negli uffici comunali e richiedere la carta di identità o il passaporto tedeschi.

Nel febbraio 2018 infine il sindaco di Erding ha invitato tutti i nuovi cittadini tedeschi naturalizzati nel 2017 a una cerimonia ufficiale alla quale hanno partecipato anche la stampa e tutti i sindaci dei comuni nei quali almeno uno straniero era stato naturalizzato.

Sono state scattate foto e tutti hanno ricevuto un regalo di benvenuto.

I vantaggi della doppia cittadinanza

Molteplici sono i vantaggi della doppia cittadinanza.

Primo fra tutti la possibilità di partecipare alle elezioni per il governo del Bundesland e federale.

Infatti i cittadini comunitari senza doppia cittadinanza possono partecipare solo alle elezioni comunali e provinciali.

L’impossibilità di essere espulsi, la possibilità di poter usufruire completamente degli aiuti sociali (diversi infatti tra cittadini tedeschi, cittadini EU e extracomunitari), la possibilità di accedere anche a lavori presso la Pubblica Amministrazione (riservati solo ai cittadini tedeschi).

In caso di arresto, di poter usufruire di benefici finora concessi solo ai tedeschi.

Infine, per chi si occupa di attività di import/export, la possibilità di usufruire di accordi internazionali particolari.

Insomma, la doppia cittadinanza, a mio avviso, porta solo vantaggi e io consiglio vivamente a tutti i miei connazionali in Germania di richiederla.

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.