Maria Luisa Serra, Wedding Planner in Villa Asquer

355
0
Share:
Maria Luisa serra

Ho conosciuto Maria Luisa Serra su Instagram. Mi sono innamorata dei suoi scatti e del suo modo semplice di comunicare e di parlare di uno dei lavori più belli del mondo. Lei è una bravissima Wedding Planner, organizza matrimoni da favola in una location da sogno, Villa Asquer,  proprio nella mia Sardegna!

Finalmente sono  riuscita ad intervistarla, leggete cosa mi ha raccontato:

Chi è Maria Luisa Serra?

Sono cresciuta in un piccolo paese della Marmilla e ho passato gran parte del io tempo a leggere e sognare, ci sono tornata per lavoro da ‘grande’, dopo gli studi e diversi anni di professione come wedding planner.

Tutte le suggestioni, le esperienze, le letture di me bambina oggi le ho portate qui: mi occupo di organizzare eventi e matrimoni in una enorme casa nobiliare antica, che ho preso in gestione grazie a un bando comunale.

Racconto la mia ‘vita semplice’ tra campagna e città, dove vivo, attraverso i social: un mondo che mi ha messo in contatto con altre ragazze che come me non hanno mai smesso di sognare.

Maria Luisa serra

Maria Luisa Serra

Come sei arrivata al mondo del Wedding?

 Ci sono arrivata un po’ per caso, quando ancora la professione dell’organizzatrice di matrimoni era davvero una novità, attraverso un trafiletto letto in una rivista.

Mi sono appassionata subito all’idea di poter aiutare gli altri avendo cura dei loro momenti di festa e dopo un corso di formazione e un anno e mezzo di studio e gavetta, mi sono praticamente buttata aprendo una mia società.

Organizzi matrimoni in un luogo che parla di Sardegna in ogni angolo, quanto è importante per te il legame con la tua terra e con le sue tradizioni?

Il senso di appartenenza che sento per questi luoghi nasce dai racconti di mia nonna: è soprattutto attraverso i suoi ricordi, e le storie di tempi passati ma poi non così lontani, che ho imparato ad amare i gesti e le abitudini di una volta.

Così per me è stato naturale, scegliere un luogo così evocativo, in cui poter dare al mio lavoro un significato più profondo, legato alle mie radici e al passato della nostra piccola comunità.

Maria Luisa serra

Maria Luisa Serra

Che consigli daresti a chi vuole intraprendere questa attività?

Soprattutto di distinguersi. Oggi la wedding planner è una professione diffusa: essere preparate e brave, empatiche e organizzate è indispensabile ma non è sufficiente.

Specializzarsi in un aspetto dell’evento per esempio, o rivolgersi a uno specifico target, oppure individuare una nicchia precisa: dal mio punto di vista è importante, fin da subito, individuare un valore aggiunto.

Maria Luisa serra

Villa Asquer

Progetti per il futuro?

Da brava sognatrice ho sempre più di un progetto in cantiere: immaginare scenari e adoperarmi per realizzarli è per me un’attività quotidiana e oltre ai matrimoni, la applico spesso anche alle mie idee.

Uno di questi riguarda le altre donne: mi piacerebbe fare qualcosa di concreto e attivo per tessere una rete di relazioni e collaborazioni, moltiplicando le opportunità di arricchirsi, formarsi e valorizzare il proprio ruolo all’interno della società della nostra isola.

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.