Ennesima strage familiare

209
3
Share:
strage familiare

E’ successo di nuovo. Siamo seduti a tavola, è domenica e al telegiornale, come succede ormai quotidianamente, scorrono le immagini che documentano l’ennesima strage familiare.
Questa volta è successo in Sicilia, a Paternò. Una donna, Cinzia e i suoi due figli di 6 e 4 anni, uccisi, per mano di chi avrebbe dovuto amarli.

Una persona per bene

La cosa che più mi fa schifo e sentire le dichiarazioni di chi conosceva l’omicida. Tutti lo descrivono come un gran lavoratore, un uomo per bene, pazzo della sua famiglia, innamoratissimo di sua moglie.
E quindi? Cosa è successo? E’ impazzito all’improvviso?

Un mostro, soltanto un mostro

No mi dispiace. Basta, non ci sto più! Questo marito, questo padre di famiglia, che dopo aver ucciso i suoi stessi figli e la donna che diceva di amare, si è tolto la vita, per me è solo un mostro.
Un mostro che avrà sicuramente dato dei segnali, che le persone intorno come al solito hanno minimizzato.
E’ questo il vero problema della nostra società, minimizzare, voltarci dall’altra parte, dire che non sono affari nostri.
Ma sono affari nostri. Questa donna che oggi è morta insieme ai suoi figli poteva essere salvata? Non lo so.
So solo che io non voglio più stare a guardare, io non voglio più piangere davanti alla televisione mentre vedo immagini di madri felici che abbracciano i propri figli che purtroppo non ci sono più. Non è questa la società nella quale voglio vedere crescere i miei figli. IO pretendo leggi severe, certezza della pena.

Strage familiareIo pretendo che non ci siano più donne da piangere, figli da piangere.
Io voglio un mondo dove le donne siano libere di vivere!

#stopviolenzasulledonne

3 comments

  1. Fabio Argiolas 9 dicembre, 2018 at 23:08

    “Io pretendo che non ci siano più donne da piangere, figli da piangere.
    Io voglio un mondo dove le donne siano libere di vivere!
    #stopviolenzasulledonne”
    Franci. Non posso che condividere in toto, ciò che hai detto, in questo post. Ennesimo post dove si parla di femminicidio. Basta davvero
    Un caro saluto

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.