Non è normale che sia normale

50
1
Share:
non è normale che sia normale

Ho scritto tanto sulla violenza sulle donne. Ma credo non sia mai troppo.
Da quando poi ho ricevuto da voi questo dono di essere tanto letta, tante donne mi hanno scritto. Qualcuna per ringraziarmi perché ne parlo, qualcun’altra per chiedermi aiuto. A volte mi chiedete solo di ascoltarvi, altre un consiglio, altre ancora un aiuto per scappare!

Mai accettare

Io non posso entrare nei dettagli della mia vita. Non sarebbe giusto, più che altro perché ci sono altre persone coinvolte, che non amano che si parli di loro, e io questo lo rispetto.
Ma al contrario, io credo che il racconto di chi ha subito possa essere d’aiuto a chi subisce e vuole solo che tutto finisca.
Io, di quando ero bambina, ho ricordi nitidi. Crescendo impari a conviverci, a capire che sono passati. Ma mai, mai  DIMENTICHI!
Il primo schiaffo e la prima rosa regalata per chiedere scusa, devono essere anche le ultime azioni di un uomo che non vi ama. Non dovete mai accettare di essere offese, umiliata, denigrate e soprattutto picchiate.

Siete meritevoli e uniche

Ogni donna, ognuna di noi ha il diritto di essere amata. Ogni madre deve essere rispettata, ogni figlia e ogni figlio hanno diritto di crescere senza vedere la madre subire violenza. Ogni figlia e ogni figlio hanno il diritto di crescere avendo una madre viva e presente.
Noi da madri di figli maschi in questo abbiamo grandi responsabilità, non mi stancherò mai di ripeterlo!
Da donna, che ha conosciuto la violenza, oggi l’unica arma che ho per aiutare le altre donne è il mio blog, il mio engagement. E lo userò fino alla nausea se servirà anche solo ad aiutare una di noi.
La cronaca vuole abituarci ad accettare che sia normale morire per mano dell’uomo che dice di amarci, che sia normale che i nostri figli vengano uccisi solo per farci ancora più male, che sia normale vivere con il volto sfigurato dall’acido.

Non è normale che sia normale
Bé, mi spiace, ma non è normale che tutto ciò sia normale! Uso il titolo della campagna promossa dall’Onorevole Mara Carfagna, proprio perché sono profondamente d’accordo con lei.
Se la violenza sulle donne viene fatta passare come la normalità del quotidiano, stiamo perdendo in partenza.
Invece no! Voi non dovete essere picchiate, non dovete essere zittite, non dovete essere “educate”.

Noi siamo Donne, madri, amiche, mogli e anche amanti. Ma c’è una cosa che vale più di tutto:

NOI SIAMO LIBERE!

Share:

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.